• 1
  • 1
  • 1
  • 1
  • 1
  • 1
  • 1

Federalberghi Torino - Via Vincenzo Gioberti, 11 - 10128 Torino - Italy

Contatti:

Tel +39 011 5660124

Fax +39 011 5130700

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Federalberghi Informa

 

COMUNICAZIONE DELLE GENERALITA' DEI CLIENTI ALLOGGIATI

aloggiati

Emendamento al disegno di legge di conversione del decreto-legge 14 giugno 2019 n. 53.

L’articolo 5 del decreto-legge 14 giugno 2019 n. 53 (cosiddetto decreto "sicurezza bis") ha ridotto sensibilmente i termini per la comunicazione delle generalità dei clienti alloggiati all'autorità di pubblica sicurezza, stabilendo che - nei casi in cui il soggiorno ha una durata inferiore alle ventiquattro ore - essa debba avvenire “con immediatezza” (v. ns. circolare Prot. n. FedTo137Dir.19).


Nel corso dell'audizione parlamentare che si è svolta il 4 luglio scorso, Federalberghi ha segnalato la necessità di emendare il decreto-legge, definendo un termine congruo e ragionevole (sei ore) entro il quale effettuare la comunicazione e consentendo che tale comunicazione venga effettuata mediante collegamento diretto tra i sistemi gestionali aziendali e il portale del Ministero dell’Interno.


Le Commissioni riunite Affari Costituzionali e Giustizia della Camera dei Deputati, nella seduta del 18 luglio 2019, hanno approvato un emendamento che recepisce le nostre istanze, riformulando le nuove disposizioni in senso più favorevole alle imprese.
Più precisamente, l’emendamento afferma che: nei casi in cui il soggiorno ha una durata inferiore alle ventiquattro ore - la comunicazione degli alloggiati - deve avvenire “entro sei ore dall’arrivo del cliente”.

Per approfondimenti, leggi la nostra circolare Prot. n. FedTo154Dir.19

TRASMISSIONE TELEMATICA DEI CORRISPETTIVI GIORNALIERI

invio telematico

Agenzia delle entrate provvedimento 04/07/2019 n. 236086

L’Agenzia delle entrate ha definito ulteriori modalità per la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.
Sono tre i servizi che l’Agenzia delle entrate mette a disposizione, entro il 29 luglio 2019, per l’invio telematico dei corrispettivi da parte degli operatori che, nei primi sei mesi dall’introduzione dell’obbligo, non abbiano la disponibilità di un registratore telematico:
un primo servizio web, all’interno dell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi, consentirà l’upload di un file con i dati dei corrispettivi complessivi di una singola giornata, distinti per aliquota IVA o senza distinzione tra imponibile e imposta, regime di ventilazione, oppure di un file compresso con i file dei dati dei corrispettivi delle singole giornate;
un secondo servizio, disponibile sempre online all’interno del portale Fatture e corrispettivi, consentirà in alternativa la compilazione dei dati dei corrispettivi complessivi giornalieri, sempre distinti per aliquota IVA o con l’indicazione del regime di ventilazione;
una terza soluzione consentirà l’invio dei dati dei corrispettivi giornalieri tramite protocollo https o sftp.

La trasmissione telematica può essere effettuata anche avvalendosi di un intermediario. In tal caso, gli intermediari incaricati della trasmissione rilasciano al contribuente copia della comunicazione trasmessa e della relativa ricevuta, che ne attesta il ricevimento da parte dell’Agenzia delle entrate e costituisce prova dell’avvenuta presentazione.

Informazioni e consulenza specifica STUDIO SCARABOSIO LANTERI
Dott. Marcello Scarabosio - Tel. 011.0361420 - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CORRISPETTIVI TELEMATICI OBBLIGATORI

corrispettivi telematici

L’Agenzia delle Entrate ha emanato una risposta a interpello riguardante l’esonero dall’obbligo di emissione della fattura per i servizi di ricarica di veicoli ad alimentazione elettrica.

Con la risposta, l’Agenzia ha chiarito che l'impresa che adotta spontaneamente la fattura (che a partire dal 1° gennaio 2019 deve essere elettronica e trasmessa tramite il Sistema di Interscambio) quale strumento di certificazione degli incassi non è tenuta alla memorizzazione elettronica e alla trasmissione telematica dei corrispettivi.

Al riguardo, si rammenta dal 1° luglio 2019 entra in vigore l’obbligo, previsto dall’articolo 2, comma 1, decreto legislativo n. 127/2015, in base al quale i soggetti passivi IVA, che effettuano operazioni nell’ambito del commercio al minuto o assimilate e che hanno realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro, devono garantire la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri all’Agenzia delle Entrate. L’obbligo in questione decorre dal 1° gennaio 2020 per la generalità dei commercianti al minuto ed i soggetti assimilati.

Per informazioni

Segreteria FedTo

011 5660124 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FONDO FAST - ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA

Logo FondoFast

FAST è il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i dipendenti da aziende del settore turismo (alberghi, affittacamere, bed-and-breakfast, campeggi, residence, altre strutture ricettive, porti turistici, etc.).

Al Fondo sono obbligatoriamente iscritti i lavoratori dipendenti assunti a tempo indeterminato, inclusi gli apprendisti con l’esclusione dei lavoratori con qualifica di quadro, che sono iscritti alla Cassa di assistenza sanitaria quadri (QuAS).

L’iscrizione di lavoratori dipendenti assunti con contratto a tempo determinato di durata iniziale superiore a tre mesi è consentita, a condizione che il lavoratore ne faccia richiesta all’azienda per iscritto all’atto dell’assunzione, assumendo a proprio carico l’intero onere relativo ai periodi dell’anno non lavorati ed autorizzando la trattenuta del relativo importo dalle competenze di fine rapporto.

Per maggiori informazioni, chiama la Segreteria FedTo

011 5660124 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.