IL SETTORE TURISTICO-RICETTIVO TORINESE CHIEDE CON URGENZA LA SOSPENSIONE E LA RIDUZIONE DELLE IMPOSTE LOCALI PER IL 2020 E IL 2021

IL SETTORE TURISTICO-RICETTIVO TORINESE CHIEDE CON URGENZA LA SOSPENSIONE E LA RIDUZIONE DELLE IMPOSTE LOCALI PER IL 2020 E IL 2021

 

Federalberghi Torino: “La postergazione delle rate non è sufficiente, le nostre imprese non avranno liquidità per fare fronte al pagamento dei tributi. Chiediamo al Comune e alla Regione di intervenire con coraggio per preservare gli investimenti, la professionalità e i livelli occupazionali del comparto.

<La postergazione delle rate Tari per il 2020 è sicuramente un segnale positivo ma non è sufficiente a tutelare una categoria che sta pagando un conto pesantissimo in questa crisi, con le strutture ormai tutte chiuse o vicine alla chiusura – dichiara Fabio Borio, presidente di Federalberghi Torino – le imprese del nostro settore vivono di liquidità e hanno un tempo di sopravvivenza molto limitato e sia le aziende a gestione familiare, sia i grandi gruppi rischiano di trovarsi a breve in una situazione di crisi aziendale irreversibile con ricadute drammatiche sul piano occupazionale. Chiediamo al Comune, alla Regione e al Governo di fare di più per tutelare la professionalità della categoria, gli investimenti degli imprenditori e la tenuta complessiva di un settore che non si riprenderà certamente prima del 2021. Senza misure incisive si va incontro al rischio di chiusura delle imprese e alla perdita di un patrimonio inestimabile per il tessuto economico piemontese>

 

Leggi il comunicato stampa