LE IMPRESE ALBERGHIERE SI METTONO A DISPOSIZIONE IN CASO DI NECESSITÀ

LE IMPRESE ALBERGHIERE SI METTONO A DISPOSIZIONE IN CASO DI NECESSITÀ

 

Federalberghi Torino: “Non sarà necessaria alcuna requisizione, offriamo da subito tutta la nostra collaborazione per individuare le strutture ricettive idonee”

 

Le imprese alberghiere di Torino e della provincia sono pronte a fare la propria parte per trasformare le strutture in luoghi di quarantena temporanea, qualora la Protezione Civile, ASL e l’Unità di Crisi per il Covid-19 lo richiedessero. Federalberghi Torino si è attivata da subito per individuare soluzioni che consentano di soddisfare le esigenze sanitarie nel rispetto delle imprese del settore.

<Non occorre parlare di requisizione come ventilato nelle scorse settimane, è un messaggio sbagliato, perché sin da subito abbiamo offerto alla Prefettura e alla Protezione Civile tutta la nostra collaborazione – dichiara Fabio Borio, presidente di Federalberghi Torino – venerdì scorso l’Asl ha inviato a tutte le strutture ricettive della Città una lettera per sondare questa opportunità e ci siamo attivati subito per dare una mano e garantire la nostra disponibilità. … Gli imprenditori del nostro settore sono sempre stati vicini alla popolazione e al fianco delle istituzioni nelle situazioni di emergenza ed anche in questo caso faranno la propria parte, rispettando le direttive imposte>.

Secondo le prime verifiche di Federalberghi Torino sarebbero circa 90 le strutture della Città di Torino ad aver già risposto al questionario. Uno slancio per la quale l’ASL ha già ringraziato informalmente l’Associazione di categoria.

Leggi il comunicato stampa